Grazie a Lush ci sentiamo sempre più “a casa”

Charity Pot è la bella iniziativa con cui Lush – azienda di cosmetici realizzati a mano 100% vegetariani e non testati sugli animali – sostiene progetti ambientali, per la protezione degli animali, l’uguaglianza, la pace e i diritti umani.

Tra le iniziative scelte da Lush tra il 2019 e il 2020 siamo stati felici di essere individuati come beneficiari ricevendo una importante donazione a sostegno del progetto “Casa dolce casa” di Agevolando.

Grazie al contributo di Lush abbiamo potuto realizzare interventi di manutenzione (ordinaria e straordinaria) e acquistare nuovi arredi negli appartamenti che l’associazione gestisce nelle province di Verona, Bologna, Ravenna e Rimini.

15 appartamenti a disposizione di ragazzi e ragazze Care leaver che, nella logica dell’housing sociale e compartecipando alle spese, possono trascorrere un periodo in queste case contando anche sul supporto della rete dei volontari e dei collaboratori di Agevolando.

Un’esperienza difficile ma anche entusiasmante, come racconta Katia Dal Monte che coordina ben quattro appartamenti nell’ambito del progetto “Casa dolce casa” nella provincia di Ravenna: “Dal 2014 i volontari di Ravenna gestiscono quattro appartamenti, di cui tre a Lido Adriano concessi in comodato d’uso gratuito dal Comune di Ravenna, e una casa a Rossetta concessa in comodato d’uso gratuito da un privato. Al compimento del diciottesimo anno non è possibile pensare che questi ragazzi siano autonomi soprattutto da un punto di vista economico. Gli appartamenti, oltre ad essere case sono luoghi di emozioni, incontri, condivisione e partecipazione. Questo progetto permette loro di andare oltre al concetto di assistenzialismo e potenziare invece il protagonismo, sono loro stessi l’anima del progetto e del loro stesso percorso di vita.  Gli appartamenti sono luoghi sicuri, dignitosi e confortevoli e donano dignità alle persone che in alternativa sarebbero probabilmente costrette a stare per strada o in dormitori. I volontari ogni giorno affiancano i ragazzi nei loro percorsi e vederli crescere e raggiungere i loro obiettivi ci rende molto orgogliosi. L’importanza di questo progetto è tangibile e soprattutto è prioritaria… e spesso sopperisce alle falle del sistema. Per questo ringraziamo Lush e ci auguriamo di poter trovare in futuro nuovo sostegno e magari altri appartamenti per poter dare a più ragazzi la possibilità di diventare adulti consapevoli”.

Aggiunge Lunida Ruli, coordinatrice dell’appartamento di Rimini: “Disporre di appartamenti in comodato d’uso gratuito per noi è già la realizzazione di un grande sogno e riteniamo che questo lanci un messaggio importante a tutta la cittadinanza. Per i ragazzi che hanno abitato i nostri appartamenti, il progetto è stato fondamentale per prendersi il tempo necessario per sperimentarsi nella vita con serenità, per rafforzare alcune autonomie ed acquisirne delle nuove, per portare avanti il loro lavoro o trovarne uno più adatto con la garanzia di avere una casa. Per poter creare un fondo risparmio necessario ad affrontare un vero affitto (comprese le garanzie, le caparre e le cauzioni) e prepararsi ad affrontare la vita che, una volta lasciato l’appartamento, li attende. L’esperienza nei nostri appartamenti permette ai ragazzi di sperimentare più da vicino la vita da adulti in quanto devono occuparsi delle spese riguardanti le utenze, la gestione della casa senza la presenza di educatori (come accadeva precedentemente in comunità), la gestione dei propri soldi, delle proprie spese personali e alimentari. Sono inseriti dentro contesti in cui è necessario gestire il rapporto con un vicinato non sempre facile con cui bisogna saper convivere e trovare una mediazione. È per loro un periodo “palestra” dove allenarsi con serenità e determinazione per essere più forti e più preparati quando si troveranno soli ad affrontare la vita.  Ogni giorno siamo impegnati in nuove strategie di azione, raccolta fondi e iniziative di sensibilizzazione con la speranza che i nostri appartamenti diventino un esempio e un incentivo per altri cittadini che vorranno offrire nuove opportunità ai tanti ragazzi che ne avrebbero bisogno”.

Il 2020 è stato un anno molto difficile anche per i progetti di inserimento abitativo e lavorativo di Agevolando. Ci siamo dovuti confrontare con situazioni di emergenza e sono emerse nuove necessità, spesso stringenti. Poter contare sul contributo di Lush è stato davvero importante e gli interventi realizzati negli appartamenti ci hanno permesso di sentirci nonostante tutte le difficoltà parte di un grande progetto di inclusione sociale e sostegno ai giovani più soli.

Grazie di cuore da tutti noi.

Contattaci per saperne di più