Giornata mondiale del rifugiato 2020

Il 20 giugno si celebra la Giornata mondiale del Rifugiato. Tanti sono i giovani rifugiati che abbiamo incontrato e che incontriamo, spesso giunti nel nostro Paese soli e ancora minorenni. Oggi celebriamo la loro forza, il loro coraggio, la loro resilienza e lo facciamo con le loro parole e le “Raccomandazioni” che hanno prodotto i ragazzi del Care leavers network della Sicilia e che lo scorso 29 gennaio abbiamo presentato a Roma, in Parlamento.

Semplificare la burocrazia per ottenere i documenti e il tutore

Importanti problemi, riguardo i Minori stranieri non accompagnati, sono il tempo che devi aspettare per avere i tuoi documenti e il tutore. Ottenere i documenti è molto importante per i giovani ragazzi che vengono nel nostro paese. Rappresenta il punto di partenza su cui, lui o lei, possono costruire il proprio percorso di vita; quindi proponiamo di semplificare la burocrazia. Inoltre, crediamo sia importante assegnare il tutore il prima possibile per dare al ragazzo un fondamentale punto di riferimento.

Rendere più facili gli spostamenti in Europa

Per molti ragazzi che vengono nel nostro paese è difficile spostarsi in Europa, da paese a paese, come essi desiderano; quindi vogliamo rendere gli spostamenti in Europa più semplici, al fine di ampliare il range di possibilità che il ragazzo cambi la sua vita come vuole per raggiungere i suoi obiettivi.

Foto: Giulia Di Benedetto (Coop. Prospettiva – Catania)

Contattaci per saperne di più