Home »

 
 

E’buono

 

Produrre il gelato non è mai stata un’azione così buona! Frutta da terreni coltivati da cooperative sociali o da terreni confiscati alla mafia. Lavorazione completamente artigianale. Avvio al lavoro di giovani che sono stati nelle comunità e, soprattutto, avvio di impresa sociale!

unnamedIl progetto “E’buono” nasce da un’idea dell’Associazione Consulta Diocesana per le attività a favore dei minori e delle famiglie ONLUS di Genova, un’associazione che comprende 15 case di accoglienza presenti sul territorio genovese, strutture di emanazione ecclesiale che da sempre operano  per la tutela dei minori allontanati dalla famiglia di origine e per l’accoglienza di nuclei madri-bambini in situazioni di difficoltà. Collabora al progetto anche l’Associazione “Ancoraggio – ragazzi resilienti”, nata a Genova con lo scopo di sostenere processi di auto mutuo aiuto tra giovani ex ospiti di comunità.

A partire dall’esperienza genovese, è stata poi coinvolta la città di Bologna, attraverso l’Associazione “Agevolando”.

Obiettivo del progetto è realizzare laboratori di produzione del gelato e punti vendita gestiti da giovani che hanno vissuto esperienze di accoglienza eterofamiliare (in comunità, affido, casa-famiglia).

Dall’esperienza delle associazioni coinvolte nel progetto emerge l’urgenza di dare a questi giovani opportunità lavorative che permettano loro di imparare un mestiere in un contesto ancora in parte accompagnato e di acquisire competenze significative per il loro futuro.

Questo progetto si innesta nella risposta a questi bisogni evolutivi e cerca di dare risposte lavorative dentro un contesto relazionale importante e con un criterio di eccellenza esecutiva.

Si tratta di un progetto di filiera che prevede una parte dedicata alla formazione e una parte relativa alla costruzione DSCN3727e all’allestimento di un laboratorio professionale per la produzione artigianale del gelato nelle tre città coinvolte.

La scelta del prodotto gelato è dettata da due fattori fondamentali: l’alta redditività del prodotto e la possibilità di poterlo realizzare attraverso fasi che comportano lavori di varia natura, dai più semplici ai più complessi. Questo dà la possibilità di offrire molteplici possibilità ai ragazzi.

Il progetto ha preso avvio con una robusta formazione che ha previsto il coinvolgimento di un’azienda artigianale di eccellenza e di un maestro gelataio esperto per poi proseguire anche con attività di stage/tirocinio formativo per i ragazzi coinvolti.

Ogni città si sta ora organizzando per l’individuazione della gelateria e del laboratorio dove verrà realizzato il progetto.

Ulteriore obiettivo del progetto, a partire dalle prime tre città individuate, è quello di realizzare un franchising sociale partecipato grazie ad alcuni sponsor importanti e con un fondo a rotazione che ci auguriamo possa favorire l’apertura di ulteriori punti vendita e che desideriamo sia volano per altri investimenti di impatto sociale.

SEGUICI SU FACEBOOK

Per saperne di più:

“Franchising, se non è sociale non funziona” – Vita Non Profit

Nell’ambito del programma di Tv2000 “Siamo noi” intervista a Jennifer Zicca, una delle protagoniste del progetto, e Fabio Gerosa, direttore della Consulta di Genova: https://www.youtube.com/watch?v=kTTy_wHPAE8)


Inaugurazione del Primo Punto Vendita a Genova