BlogParma

Costruiamo Agevolando Insieme

Il direttivo, i collaboratori e i referenti delle sedi…al lavoro per conoscersi meglio e progettare insieme!

“Costruiamo Agevolando insieme”: una due giorni a Casaltone di Parma promossa dall’Associazione Agevolando lo scorso 26/27 Settembre, un’occasione formativa ma anche di conoscenza tra i soci dell’associazione per condividere idee e progetti. Hanno partecipato i membri del Consiglio Direttivo, alcuni DSCN3250collaboratori centrali e i referenti delle sedi di Ravenna, Bologna, Parma, Rimini, Trento, Verona, Ferrara. Si è riflettuto insieme sulle attività delle diverse sedi di Agevolando, su come ridefinire la mission dell’Associazione alla luce delle novità e dei cambiamenti che ci stanno coinvolgendo, di come implementare la comunicazione e il fundraising anche grazie alle indicazioni che ci ha offerto Danila Giaffreda. Ma ascoltiamo il resoconto di questo weekend molto importante, dalla viva voce dei protagonisti che hanno partecipato.

Siamo alla vigilia del quinto anno dalla nascita di questa associazione, e come accade ai bambini in quell’età, stiamo crescendo a vista d’occhio. Questa crescita ci ha consigliato di riunirci per analizzare il nostro cammino e mettere le basi per migliorare insieme un progetto di aiuto a ragazzi e ragazze con trascorsi di vita “fuori famiglia” che arrivati al compimento dei diciott’anni si ritrovano a dover fare i conti con la vita degli adulti, un po’ come diceva De Andrè “E’ triste trovarsi adulti senza essere cresciuti.”: ti ritrovi con le responsabilità, le abitudini e i problemi di un adulto quando attorno a te hai coetanei che non si preoccupano di dover lavorare per mangiare, pensare ad affitto e bollette…
La domanda che ci ha accompagnati in questa giornata di formazione è sicuramente “Perché sei socio/a?”. Questa domanda si è fatta sentire sempre più in queste 24 ore in cui alcuni soci, di cui alcuni anche sconosciuti fra loro, hanno avuto modo di scambiare il proprio punto di vista rispetto all’associazione, rispetto a cosa ognuno di loro pensa che si possa fare per migliorarci, rispetto ai buoni propositi che ogni partecipante ha promesso agli altri.
Soci che nonostante la distanza dei luoghi di provenienza si ritrovano a ripotare racconti simili: forze similari nelle varie città, come la voglia dei volontari nell’andare avanti nei progetti dell’associazione perché credono in un futuro migliore, oppure riportare le debolezze della propria sede come possono essere la carenza di risorse umane e/o economiche, le possibilità ed i rischi dell’ambiente…
Penso che alla fine di questa lunga giornata, dalla quale ci porteremo un ricordo allegro e stimolante, siamo tornati a casa con la risposta alla domanda d’origine ben impressa nella mente, pronti per iniziare un altro anno carico, speriamo, di nuove avventure, nuovi progetti, nuovi incontri, nuove nascite e grandi crescite.
La mia risposta è “Chi dona non perde niente, e chi riceve non toglie niente…entrambi guadagnano qualcosa.”

Jennifer Zicca

DSCN3254Penso sia stata un’esperienza indimenticabile sotto diversi punti di vista, in quanto ci ha permesso di confrontarci su tematiche riguardanti i punti di forza, le attività, le criticità e le possibilità di ciascun territorio.
Oltre agli aspetti tecnici, fondamentale per la crescita della nostra Associazione, porterò nel cuore, gli sguardi, le risate, la complicità, gli scatti fotografici e la determinazione di ciascun volontario.
Credo che questa esperienza sia assolutamente da ripetere, per incrementare le competenze di ciascuno di noi…ma anche per potenziare il senso di appartenenza, elemento prioritario per lo sviluppo di della nostra Associazione e della sua mission!
Un grazie speciale a tutti!

Katia Dal Monte

Questi due giorni per me sono stati un tuffo nel passato, un insieme di persone che se anche non si conoscono hanno in comune lo stesso obiettivo. Non sembrava neanche un gruppo di volontariato ma un gruppo di esperti imprenditori che mettevano in comune le loro idee per allargare l’azienda.
Veramente eccezionale se si pensa che è tutto lavoro gratuito a favore del bene comune del nostro paese.
Un’associazione unica in Italia che copre un’ennesima voragine del nostro stato… una voragine che pochi conoscono.

Maria Rosa Argenton

E’ stata un’esperienza bellissima, 24 ore molto intense. Un grazie speciale va ad Agevolando Parma e in particolare a Vanessa Farris per aver organizzato tutto in un posto davvero stupendo. Un momento di condivisione davvero da ripetere perché ci ha permesso di confrontarci, di dire liberamente quello che pensavamo rispetto alle criticità e ai punti di forza di Agevolando, alle aspettative, ai desideri, a quello che ognuno di noi si impegna a fare. È stato un momento anche per conoscerci e stare insieme, alcuni di noi non si erano mai visti e questa condivisione ha permesso di consolidare e favorire il senso di appartenenza all’associazione. Penso dovremo ripetere ogni anno, magari in luoghi itineranti, un evento come questo di riflessione e autoformazione dove conoscersi e condividere idee. Potrebbe diventare davvero un appuntamento fisso da affiancare agli appuntamenti che già ogni anno condividiamo: l’Assemblea dei soci, per gli aspetti tecnici e formali e AgevolanDay per il coinvolgimento dei ragazzi in un clima di festa. Mancava davvero un momento come questo di formazione e chissà, magari in futuro potremmo allargare la partecipazione a tutti i soci volontari…un passo alla volta! Grazie a tutti!

Federico Zullo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *