Home »

 
 

Casa dolce Casa

 

DSCN8867

“Casa dolce casa” è uno dei progetti che l’Associazione Agevolando promuove per favorire l’autonomia abitativa, lavorativa e personale di giovani neomaggiorenni provenienti da esperienze “fuori famiglia” (in comunità, affido, casa-famiglia).

Attraverso il progetto “Casa dolce casa” l’associazione offre opportunità abitative con contributi calmierati alle spese, nella logica dell’housing sociale.

Gli obiettivi che ci si prefigge di raggiungere attraverso questo  progetto sono i seguenti:

  • offrire la possibilità ai ragazzi di sperimentare la propria autonomia WP_20150902_15_32_29_Prosviluppando le adeguate competenze necessarie per condurre autonomamente un appartamento;
  • dare la possibilità ai ragazzi di poter gestire l’appartamento con una spesa limitata e equilibrata alle condizioni economiche contingenti e senza il pagamento della locazione o di una caparra;
  • offrire al territorio un contesto per limitare i rischi psicosociali derivanti dalla mancanza e/o carenza di risorse sociali, abitative ed economiche dovute all’assenza di una sufficiente rete familiare e sociale di riferimento;
  • offrire un appoggio relazionale nei momenti di difficoltà personale dei giovani;
  • offrire un contesto di condivisione e reciproco aiuto tra gli stessi ragazzi abitanti nell’appartamento, nell’ottica del mutuo aiuto promossa dall’Associazione.

A ciascuno dei ragazzi inseriti nel progetto viene garantito il supporto di un Referente esterno, con funzione di coordinamento, che corrisponde alla figura di uno dei volontari dell’Associazione Agevolando che si occupa del monitoraggio della casa e garantisce un accompagnamento “leggero” ai ragazzi accolti.

Anche tra i ragazzi ospiti dell’Appartamento viene individuato un Referente interno, con compiti di responsabilità nella gestione della casa.

Viene inoltre sottoscritto un accordo di collaborazione e un piano personale di collaborazione in cui vengono definiti obiettivi specifici, tempi e modi della gestione dell’appartamento.

Al momento dell’ingresso il giovane sottoscrive un “Regolamento” vincolante per la sua permanenza nella casa.

I soggetti destinatari di “Casa dolce casa” sono giovani tra i 18 e 26 anni provenienti da esperienze “fuori famiglia” e che abbiano già raggiunto un buon grado di autonomia che permetta loro sia di sostenere le spese per la permanenza nell’appartamento (si presuppone che possano contare sull’entrata mensile di almeno un tirocinio formativo) sia di gestire in maniera positiva la loro vita, contando non più sulla presenza di figure educative vere e proprie ma solo sul sostegno dei volontari dell’associazione.

WP_20150907_16_14_34_ProTutte le accoglienze negli appartamenti sono da considerarsi necessariamente a tempo determinato (da 6 mesi a  1 anno, con possibilità di proroga in casi particolari e concordati), intendendo questo periodo come una sorta di ponte verso la piena autonomia.

Attualmente Agevolando gestisce otto appartamenti (3 a Bologna, 1 a Trento, 1 in provincia di Ravenna in collaborazione con Opera Giovanni XXIII e Cooperativa Conoscenza e Dialogo e 3 a Lido Adriano) nei quali può accogliere fino a tredici ragazzi per sostenere il loro progetto personale di avvio all’autonomia (.

Cerchiamo immobili in comodato d’uso gratuito (da privati o enti pubblici) per estendere il progetto in altre città dove ha sede Agevolando o implementarlo nelle province in cui il progetto è già avviato e offrire ulteriori opportunità abitative e di autonomia ai giovani a cui la nostra associazione si rivolge.