Blog

Relazione sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia 2012-2015

È stata pubblicata la Relazione sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia 2012-2015 predisposta dall’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza con il supporto tecnico del Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza.

La Relazione sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia 2012-2015 è articolata in cinque capitoli. Il primo, dedicato a uno sguardo d’insieme sull’infanzia e l’adolescenza in Italia, si sofferma su vari temi: la denatalità, le relazioni familiari in evoluzione e in crisi, la povertà e l’esclusione sociale dei bambini e delle famiglie, le bambine e i bambini di cittadinanza straniera, la rete dei servizi socioeducativi per la prima infanzia, le risorse per l’infanzia e l’adolescenza.
Il secondo capitolo si concentra sulla povertà dei bambini e delle famiglie e le misure di contrasto all’esclusione sociale, mentre il terzo è dedicato al sistema dei servizi educativi per l’infanzia in Italia.
Il quarto capitolo tratta il tema dell’integrazione e dell’inclusione sociale da un punto di vista sociogiuridico, dedicando particolare attenzione ai bambini e agli adolescenti con cittadinanza straniera, ai bambini e ai ragazzi rom, sinti e caminanti, ai minori stranieri non accompagnati, ai bambini e agli adolescenti con disabilità e bisogni educativi speciali e agli adolescenti coinvolti nel circuito penale minorile.
Il quinto capitolo, infine, approfondisce un altro argomento centrale: il sostegno alla genitorialità e il sistema dell’accoglienza.

Il Rapporto si conclude con un approfondimento (pp. 193.203) dal titolo: “Dall’accoglienza all’autonomia: sfide attuali e del futuro” redatto dal presidente di Agevolando, Federico Zullo.

Per saperne di più e per scaricare il rapporto in pdf è possibile consultare questo link: https://www.minori.it/it/minori/relazione-sulla-condizione-dellinfanzia-e-delladolescenza-in-italia-2012-2015 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *