BlogEventiNapoli

Le parole dei care leavers della Campania, la risposta delle istituzioni

Si è appena conclusa presso l’Aula Magna del Polo tecnico Fermi-Gadda di Napoli la prima Conferenza Regionale del Care Leavers Network della Campania promossa dall’associazione Agevolando. Titolo dell’evento: “L’accoglienza con i nostri occhi!”. Oltre 200 persone presenti.

Nell’ambito della conferenza i giovani care-leavers della Campania hanno presentato le loro attività e le loro riflessioni sui percorsi di accoglienza in comunità, casa-famiglia e affido. Si tratta di un gruppo di circa 15 ragazzi delle province di Napoli, Benevento e Salerno, che sono stati accolti o che tuttora vivono in comunità di accoglienza/case famiglia/affidamento.

I ragazzi si sono rivolti ai diversi soggetti coinvolti nei loro progetti: assistente sociale, tutore, forze dell’ordine, educatori. Queste alcune delle loro riflessioni: “Ci sentiamo veramente accolti quando la comunità ci apre le porte come se fossimo dei veri e propri figli, quando gli adulti si prendono cura di noi, quando ci ascoltano, quando ci danno affetto e sanno rispettare i nostri tempi”. E ancora: “Bisogna abbattere i pregiudizi e creare una cultura più aperta. Siamo nel 2017 e bisogna informare su cosa significa stare in comunità e far capire che i ragazzi fuori famiglia sono persone con storie spinose che hanno voglia e diritto di avere un loro futuro”. Infine un messaggio a tutti i ragazzi fuori famiglia: “Ragazzi è necessario che ci facciamo sentire, dobbiamo essere noi a informare i nostri amici, i nostri vicini e i nostri professori. Bisogna creare degli spazi e dei momenti di incontro, sia all’interno della comunità ma soprattutto fuori: possiamo essere noi ad andare verso gli altri e a testa alta far capire e far rispettare i nostri diritti”.

Qui è possibile scaricare il testo integrale del documento dei ragazzi.

A illustrare il percorso che ha portato alla conferenza e le attività svolte DILETTA MAURI, coordinatrice nazionale del Care Leavers Network e MONICA ROMEI, coordinatrice del Care Leavers Network della Campania.

Durante la conferenza sono intervenuti e hanno interagito con le parole dei ragazzi: RAFFAELLA MONTUORI, vicepresidente di Agevolando, CESARE ROMANO, garante dei diritti dei minori e degli adolescenti della Regione Campania, ROBERTA GAETA, assessore al welfare del Comune di Napoli, PASQUALE CALEMME, presidente Cnca Campania. Ha moderato la giornalista Mariarosaria Petti.

In particolare l’assessore Roberta Gaeta ha affermato: “Aspettavo da tempo una giornata così. Il Comune di Napoli può far diventare il documento presentato da voi ragazzi una delibera, che sarà letta, ascoltata e recepita. Dobbiamo creare dei luoghi in cui incontrarci e confrontarci in modo diretto”.

Ha aggiunto il Garante Cesare Romano: “Il documento dei ragazzi deve diventare patrimonio regionale. I ragazzi ci richiamano alle nostre responsabilità. Occorre mettere insieme le istituzioni che si occupano di questi temi. Ringrazio Agevolando che ha fatto incontrare i ragazzi e ci ha permesso di conoscere il loro punto di vista”.

Emozionanti anche le parole di Pasquale Calemme: “La comunità è un grande aiuto e richiama gli operatori a un forte senso di responsabilità per il legame che si crea con i ragazzi. I processi di partecipazione sono una grande occasione e ci richiamano ai nostri doveri di operatori. Quando hanno la conspaevolezza che partecipare è un loro diritto, poi lo possono esercitare con forza. Non dobbiamo avere paura di questo rischio”.

Un particolare ringraziamento da parte di Agevolando alla scuola Fermi-Gadda di Napoli per averci accolto gratuitamente nella loro bellissima aula magna: esempio di istituzioni aperte e che funzionano.

***

Aderiscono al Care leavers network in Campania: Comunità ‘La Fabbrica del sorriso’ – Cooperativa ‘Tempi nuovi’ (Limatola – BN), Comunità ‘Il sentiero di Artemisia’ – Cooperativa ‘Sorriso’ (Bellizzi – Sa), Comunità ‘Marinella’ (Napoli), Gruppo appartamento ‘L’altra metà del cielo’ – Cooperativa ETICA.

La conferenza è stata patrocinata dal Garante infanzia e adolescenza della Regione Campania e realizzata in collaborazione con il Consultorio Istituto Familiare G. Toniolo di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *