Blog

Il Garante Nazionale Infanzia e le comunità: “le proposte di Legge devono andare avanti”

Durante la Tavola Rotonda “L’accoglienza dei bambini al tempo della crisi” che si è tenuta a Milano venerdì scorso 12 Aprile (http://piattaformainfanzia.org/news_detail.php?id=42994), nello scenario suggestivo di Palazzo Marino, il Garante Infanzia Vincenzo Spadafora è intervenuto per esprimere la sua preoccupazione per quanto sta succedendo nel settore delle comunità per minori e case-famiglia.

Durante la giornata è emersa la grave difficoltà i cui versano le comunità di accoglienza, a causa dell’assenza di risorse che non permette un adeguato intervento sul fronte della prevenzione. A ciò si aggiungono le campagne di disinformazione televisiva, in particolare da parte di alcune trasmissioni di Mediaset, che Spadafora denuncia come inammissibili. Egli parla di operazioni di disinformazione gravi non solo perché scorrette, ma anche per i danni che possono produrre in termini culturali, incidendo sul pensiero di tantissime famiglie che guardano un certo tipo di trasmissioni e non si rendono conto che la realtà è estremamente diversa.

Proseguendo nel suo intervento, il Garante intende porre l’attenzione sui bambini e gli adolescenti fuori famiglia affermando la necessità di spingere affinché i percorsi legislativi utili per creare un quadro nazionale unitario in materia di accoglienza minori vengano ripresi e trasformati in legge. In particolare ha fatto riferimento al Ddl al quale anche la nostra associazione ha contribuito alla stesura: “Misure a sostegno dei giovani provenienti da comunità di tipo familiare e disposizioni per il funzionamento delle strutture destinate all’accoglienza dei minori e delle comunità di tipo familiare”. Speriamo di poter veder realizzato questo obiettivo, fondamentale per offrire futuro ai nostri ragazzi e alle comunità di accoglienza, indiscutibilmente necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *