BlogStorie resilienti

Federico Zullo, presidente e fondatore di Agevolando: “Tutto nasce dall’entusiasmo e dalla voglia di restituire l’aiuto ricevuto”

Mi chiamo Federico Zullo e sono il Presidente e Fondatore dell’Associazione Agevolando.

Quando ero un bambino dovetti andare a vivere in una comunità protetta perché mio padre non mi aveva riconosciuto e mia madre era tossicodipendente. Eravamo più di trenta bambini e ragazzi allontanati da famiglie in difficoltà. Appena maggiorenne arrivò il momento di uscire e tornare dalla nonna. Non c’era serenità a casa ed io non ero ancora pronto per costruirmi un futuro. Uscivo sempre con gli amici. Volevo studiare per l’università ma non ci riuscivo.

Serviva una svolta: mi trasferii a Ferrara e cambiai indirizzo universitario perché volevo studiare per diventare educatore seguendo l’esempio di chi mi aveva aiutato e protetto. Diventai presto educatore.

L’entusiasmo, la passione e la voglia di restituire l’aiuto e il sostegno ricevuti mi avevano dato l’opportunità di lavorare nel mondo dei bambini e dei ragazzi che vivono fuori dalla loro famiglia. Però c’era un problema: quando i ragazzi accolti diventavano maggiorenni, i Servizi sociali non mettevano più a disposizione risorse… Dove sarebbero andati? Che fine avrebbero fatto? No, non ci stavo. Tutto il lavoro fatto per aiutarli e proteggerli non poteva essere vanificato a causa di un nuovo “abbandono”: occorreva fare qualcosa.

Nacque così, nell’aprile del 2010, Agevolando, la prima associazione in Italia creata per aiutare i ragazzi in uscita dalle comunità e ad avere come ideatori e protagonisti attivi i ragazzi stessi.

In questi anni l’associazione è cresciuta moltissimo: progetti con più di 500 ragazzi con l’aiuto di tante persone generose e sensibili.

È troppo rischioso “abbandonare” i ragazzi a diciotto anni!

Molta è la strada ancora da fare: sono migliaia ogni anno quelli che escono impreparati dall’accoglienza. Sono troppi: per questo abbiamo ancora bisogno dell’aiuto di tutti. 

2 pensieri su “Federico Zullo, presidente e fondatore di Agevolando: “Tutto nasce dall’entusiasmo e dalla voglia di restituire l’aiuto ricevuto”

  1. È un progetto interessante che vorrei divulgare sui giornali dove scrivo perché credo fermamente nell’impegno sociale. Mi piacerebbe mettermi in contatto con qualcuno che possa raccontare la realtà associativa, al fine di conoscere anche storie di vita in un momento sociale e storico dove è fondamentale raccontare. Tutto ciò aiuta molte persone in situazioni sociali complesse e critiche.

    1. Buongiorno Francesco! Grazie mille per il suo contatto e la sua proposta che sicuramente ci interessa. La contattiamo via email per accordi, ringraziandola ancora per la sua attenzione.

Rispondi a Francesco Fravolini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *