Home » Blog » Agevolando premia due aziende riminesi

 
 

Agevolando premia due aziende riminesi

 

È una Regione per giovani?

È una Regione per giovani?

Un bilancio a nove anni dall’approvazione della Legge regionale 14/2008 sulle giovani generazioni. Venerdì 15 dicembre, presso la Residenza Universitaria San...

 
Una vittoria per Agevolando e tanti ragazzi

Una vittoria per Agevolando e tanti ragazzi

Il Sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba ha presentato ufficialmente oggi, martedì 12 dicembre, presso la Sala “Guido Rossa” del Ministero del Lavoro e delle...

 
Linee guida per il diritto allo studio dei ragazzi “fuori famiglia”

Linee guida per il diritto allo studio dei ragazzi “fuori famiglia”

La Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e la Garante Infanzia e Adolescenza Filomena Albano hanno firmato lunedì 11 dicembre a Roma le linee guida per...

 
3° Rapporto supplementare alle Nazioni Unite – Gruppo CRC

3° Rapporto supplementare alle Nazioni Unite – Gruppo CRC

Il Gruppo CRC presenta il 3° Rapporto Supplementare alle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza in Italia, alla cui redazione hanno contribuito 144...

 
 

Premiate dall’associazione Agevolando due eccellenze riminesi: la società sportiva dilettantistica “Delfini Calcio” e il Rebus Lunch Bar.

A entrambe le aziende è stato consegnato l’attestato di “Azienda inclusiva” per il loro contributo all’avvio al lavoro di giovani cresciuti “fuori famiglia” (in comunità, casa-famiglia o affido) nella provincia di Rimini.

Le due società hanno infatti partecipato al progetto “Più in l.a. ragazzi” (Più inclusione, lavoro, autonomia per i ragazzi), promosso da Agevolando che prevede diverse azioni per la formazione e l’avviamento al lavoro, l’inclusione sociale e l’autonomia di giovani tra 17 e 21 anni di età in uscita da contesti residenziali “fuori famiglia”.

In 3 anni hanno beneficiato del progetto in Emilia-Romagna ben 64 ragazzi, 44 le aziende responsabili coinvolte, 29 i ragazzi assunti.

“Siamo molto grati alla Scuola di calcio Delfini e al Bar Rebus per la loro collaborazione” – ha commentato Anna Bolognesi, coordinatrice del progetto“Grazie a loro due ragazzi riminesi hanno potuto svolgere un’esperienza di formazione che ci auguriamo favorisca il loro inserimento nel mondo del lavoro e la loro piena autonomia”.

E conclude: “Favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di questi ragazzi non è un vantaggio solo per loro, ma per tutti. Si calcola infatti che ogni euro investito nell’inserimento lavorativo di un giovane svantaggiato raddoppi, con risultati positivi per l’intera comunità”.

Un ringraziamento anche ai partner di progetto: Fondazione Enaip S. Zavatta e Caritas Rimini, e alle tutor Debora Debebe e Elisa Sacchetta.

Tags: , , ,

 

Nessun commento

Lascia tu il primo commento!

Lascia un commento


 

Agevolando su Facebook