Home » Blog » Agevolando premia due aziende riminesi

 
 

Agevolando premia due aziende riminesi

 

Benvenuta Agevolando Taranto!

Benvenuta Agevolando Taranto!

Durante l’assemblea dei soci, lo scorso 30 settembre a Verona, è stata ufficialmente riconosciuta anche la nuova sede di Agevolando Taranto. L’associazione...

 
Per iniziare un nuovo racconto… 13 ottobre – Collecchio

Per iniziare un nuovo racconto… 13 ottobre – Collecchio

A Collecchio, in provincia di Parma, è in programma un ciclo di incontri dal titolo: “Perchè non rimangono a casa loro?”. Un’iniziativa promossa...

 
Agevolando premia due aziende riminesi

Agevolando premia due aziende riminesi

Premiate dall’associazione Agevolando due eccellenze riminesi: la società sportiva dilettantistica “Delfini Calcio” e il Rebus Lunch Bar. A entrambe le...

 
Racconti di comune umanità – 12 ottobre Trento

Racconti di comune umanità – 12 ottobre Trento

“Ma chi l’ha detto che…?!? Racconti di comune umanità” Un genitore, un figlio, un assistente sociale, un educatore raccontano la propria...

 
 

Premiate dall’associazione Agevolando due eccellenze riminesi: la società sportiva dilettantistica “Delfini Calcio” e il Rebus Lunch Bar.

A entrambe le aziende è stato consegnato l’attestato di “Azienda inclusiva” per il loro contributo all’avvio al lavoro di giovani cresciuti “fuori famiglia” (in comunità, casa-famiglia o affido) nella provincia di Rimini.

Le due società hanno infatti partecipato al progetto “Più in l.a. ragazzi” (Più inclusione, lavoro, autonomia per i ragazzi), promosso da Agevolando che prevede diverse azioni per la formazione e l’avviamento al lavoro, l’inclusione sociale e l’autonomia di giovani tra 17 e 21 anni di età in uscita da contesti residenziali “fuori famiglia”.

In 3 anni hanno beneficiato del progetto in Emilia-Romagna ben 64 ragazzi, 44 le aziende responsabili coinvolte, 29 i ragazzi assunti.

“Siamo molto grati alla Scuola di calcio Delfini e al Bar Rebus per la loro collaborazione” – ha commentato Anna Bolognesi, coordinatrice del progetto“Grazie a loro due ragazzi riminesi hanno potuto svolgere un’esperienza di formazione che ci auguriamo favorisca il loro inserimento nel mondo del lavoro e la loro piena autonomia”.

E conclude: “Favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di questi ragazzi non è un vantaggio solo per loro, ma per tutti. Si calcola infatti che ogni euro investito nell’inserimento lavorativo di un giovane svantaggiato raddoppi, con risultati positivi per l’intera comunità”.

Un ringraziamento anche ai partner di progetto: Fondazione Enaip S. Zavatta e Caritas Rimini, e alle tutor Debora Debebe e Elisa Sacchetta.

Tags: , , ,

 

Nessun commento

Lascia tu il primo commento!

Lascia un commento


 

Agevolando su Facebook